The Easy Way Italian

Città delle Arti e delle Scienze

  • Città delle Arti e delle Scienze

La Cittá delle Arti e delle scienze (ufficialmente, in valenziano, Ciutat de les Arts i les Ciéncies) è un complesso architettonico, culturale e di intrattenimento situato alla fine del vecchio letto del fiume Turia. Disegnato da Santiago Calatrava e Fèlix Candela, insieme agli inghegneri Alberto domingo e Carlos Lázaro, è stato inaugurato il 16 aprile 1998 con l'apertura al publico dell'Hemisferic. Attualmente si sta concluedendo la sua costruzione.

 

L' Oceanografico

L'oceanografico è l'acquario piú grande d'Europa, occupa un'area di 110,000 metri quadrati e 42 milioni di litri d'acqua. La sua struttura a forma di ninfea é opera dell'architetto Adrián Peláez Coronado nato aValencia. Mentre il disegno della stessa é opera degli ingegneri Alberto Domingo    e Carlos Lázaro. Vengono rapresentati i principali ecosistemi marini del pianeta. Ogni edificio si identifica con i seguenti ambienti acquatici: mediterraneo, zone umide, mari caldi e tropicali, oceani, antartide, artico, isole e Mar Rosso; inoltre troviamo il delfinario con 24 milioni di litri d'acqua e una profonditá di 10,5 metri. Il ristorante sottomarino e l'edificio di accesso danno il benvenuto ai visitanti e sono caratterizzate dalla spettacolare struttura disegnata da Félix Candela


Resultado de imagen de oceanografic valencia

Museo delle scienze Príncipe Felipe

É un museo interattivo completamente dedicato alla scienza, la tecnologia ed il medio ambiente. La sua forma particolare richiama lo scheletro di un dinosauro. Occupa circa 40.000 metri quadrati ripartiti su tre piani. Il suo scopo è aumentare l'interesse verso la conoscenza scientifica e tecnologica attraverso l'interattivitá delle esposizioni sia temporali che permanenti (il suo motto è "Proibito non toccare, non sentire, non pensare").

Resultado de imagen de museo ciencias principe felipe valencia

L'Hemisfèric

È una sala cinematografica IMAX, planetario e Laser a forma di occhio, con una superficie di circa 130,000 metri quadrati. La programmazione è varia e offre temi di scienza e tecnologia e cambia periodicamente.


Palazzo delle arti Reina Sofía

É un palazzo dedicato alla musica e all'arte scenica. É il teatro della Opera di Valencia e la sede della orchestra della Comunitá Valenziana. L'edificio é formato da tre grandi sale: una Sala Principale, un'Aula Magistrale, Anfiteatro e Teatro di Camera.

Resultado de imagen de palacio reina sofia valencia

L'Umbracle

Si distingue per essere una costruzione moderna dalla quale si puó apprezzare tutto il complesso della Cittá delle Arti e della Scienza, dove una serie di archi paralleli a forma di serra, coprono uno stretto e lungo giardino di palme altre piante mediterranee. La struttura è fatta con mosaico bianco, uno stile tipico di Santiago Calatrava. Inizialmente l'Umbracle era un giardino che offriva una mostra di una serie di piante autoctone della Comunitá Valenciana; attualmente la parte est di sera diventa una discoteca lunge e la parte ovest è adibita ad un'attrazione di dinosauri rivolta ai bambini, gestita da un'impresa privata. All'interno dell'Umbracle troviamo il Paseo de las Estructura (corridoio delle strutture), una galleria d'arte all'aria aperta con strutture di autori contemporanei (Miquel Navarro, Francesc Abad, Yoko Ono ed altri).


Resultado de imagen de umbracle valencia

El Ágora

È una piazza coperta in cui si celebrano concerti ed eventi sportivi, come il nuovo gran premio di Tennis della Comunitá Valenciana.  Attualmente si sta finalizzando la sua costruzione. La struttura metallica sará rivestita con mosaico azzurro e cristallo, avrá un'altezza di 80 metri e occuperá una superficie ellittica  di 5000 metri quadrati. La sua forma ricorda, secondo Calatrava, due mani giunte dove la parte superiore della struttura sará composta da due ali (simili alle dita della mano), che permetterá filtrare la quantitá di luce che entrerá all'interno dell'Agorá.

Imagen relacionada

Il Puente de l'Assut de l'Or

È un ponte che si conosce anche con i nomi di ponte dell'arpa o jamonero (supporto della coscia di prosciutto). È un ponte che attraversa il Giardino del Turia e unisce la parte sud della cittá con Via Menorca; il suo pilone è altro 125 metri ed è il punto piú altro della cittá. È composto da un nucleo e da costole in entrambe le parti. In totale ci sono 72 costole con un peso di 21 tonnellate ciascuna. Il ponte si regge grazie ai 29 cavi provenienti dalla parte frontale del pilone principale a altri 4 dalla parte posteriore.

Clicca qui per ottenere maggiori informazioni su orari e prezzi: http://www.cac.es/es/home/tarifas.html

PRENOTAZIONE


Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy.

*La prenotazione non è confermata fino a che non riceverai una nostra e-mail di riscontro entro 48 ore.